• Calcio italiano

    “Ho visto Maradona…”

    di Alfonso Esposito Non hanno capito nulla, Diego. Solo chi non ti conosce crede che tu non ci sia più. Ma chi, come me e come milioni di altri come me, ti ha visto per davvero, e non in tv o sul pc, lo sa bene che non è così. È la fede, quella azzurra, che ci rende certi di questo. Come quando l’evangelista Giovanni, per attestare la veridicità della sua testimonianza sul Cristo, ripete di aver visto tutto ciò che mette per iscritto. Anche io, anche noi abbiamo visto. Per questo è vero quello in cui crediamo. Che sei e resti il più grande di tutti. Il dio del…

  • Calcio italiano

    Milan-Juventus 4-2, 07.07.2020

    Rimonte, capitolo 10 di Luigi Della Penna Inaspettatamente, arrivò il primo colpo, poi un secondo, un terzo. Infine, l’abbraccio della sconfitta allungò le proprie membra sui bianconeri. Avvenne tutto in maniera veloce, repentina. Apparentemente, la solita partita in cui, un paio di guizzi della formazione più forte, possano bastare per portare a casa la vittoria. Così, quando Rabiot, con una progressione devastante e Cristiano Ronaldo, approfittando di una topica della retroguardia rossonera, firmano ad inizio ripresa il 2-0 per la Juventus, il risultato sembrerebbe archiviato. Niente affatto. Al 17′, Ibrahimovic, su calcio di rigore, accorcia. Primo atto consumato. Il Milan appare rinvigorito dal gol della speranza, realizzato dallo svedese. Minuto…

  • Calcio italiano

    Lazio-Roma 2-1, 16.10.2011

    Rimonte, capitolo 9. di Luigi Della Penna Dopo cinque derby senza il becco d’un punto, i biancocelesti, guidati da Edy Reja, vincono una sfida dal finale leggendario, contro una Roma che ben aveva figurato nel primo tempo, passata in vantaggio con Daniel Pablo Osvaldo, al quinto minuto di gioco. Vi ho purgato anch’io, recita la maglia bianca, indossata sotto la tenuta giallorossa d’ordinanza. Luis Enrique dispone una formazione ben messa in campo, ordinata, lucida: Gago e Pjanic tessono trame interessanti e reggono l’equilibrio di una partita che, apparentemente, vede la Roma favorita. Marchetti è un ostacolo duro a morire: la Lazio non cede, attutisce i colpi ricevuti, arrivando al primo…

  • Calcio italiano

    Lazio-Inter 2-3, 20.05.2018

    Rimonte, capitolo 8 di Luigi Della Penna E la prese lui, l’uruguagio dal passo trascinante e dal fiuto infallibile, decisivo nelle grandi occasioni. Mancava poco alla fine, poi colpì, di testa. Fu il delirio. Ultima giornata di campionato, Lazio e Inter si giocano l’accesso alla Champions League in un vero e proprio spareggio, a sedici anni da un’altra sfida storica, indelebilmente giocata nello stesso giorno in cui, nel 1821, moriva Napoleone Bonaparte. I biancocelesti hanno a disposizione due risultati su tre, i nerazzurri di Luciano Spalletti hanno l’obbligo di portare a casa il risultato. Luiz Felipe sbaglia da pochi passi al 7′, trascorrono tre giri d’orologio e la Lazio passa…

  • Calcio italiano

    Torino-Genoa 2-1, 13.04.2014

    di Luigi Della Penna Rimonte, capitolo 7 Prendete uno sport a caso, il calcio. Fatto? Perfetto. Ora, aggiungete una squadra a caso, il Torino, di natura complicata e capricciosa oltre i limiti dell’isteria, il cui obiettivo è qualificarsi all’Europa League, valicando così i confini nazionali dopo oltre un decennio d’attesa: terzo turno della Coppa Intertoto, edizione 2002-2003, Granata fuori con il Villarreal. Giornata numero 33 del campionato di Serie A 2013-2014, Alessio Cerci e Ciro Immobile sono diventati i nuovi, con le dovute proporzioni, Gemelli del gol, la squadra c’è e può contare su difensori rocciosi come Kamil Glik ed Emiliano Moretti, un geometrico Giuseppe Vives e in panca è…

  • Calcio italiano

    Roma-Torino 3-2, 20.04.2016

    di Luigi Della Penna Rimonte, capitolo 6 E alla fine arriva Francesco. E alla fine di tutto questo, arriva il Capitano. Il romanismo è in crisi esistenziale come forse in un paio di circostanze dal 1927: il Capitano è da tempo in rottura con Luciano Spalletti, a Trigoria si vivono attimi di tensione evidenti. Tre giorni prima, all’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, proprio Totti era entrato a dodici minuti dalla fine e aveva realizzato, al 43′, il gol del tre a tre, mantenendo così l’Inter a distanza dalla zona Champions. Partita numero 34, turno infrasettimanale, l’Olimpico come teatro, il Torino da sfidare. La partita si rivela avvincente, le emozioni non…

  • Calcio italiano

    Inter-Juventus 2-3, 28.04.2018

    Rimonte, capitolo 5. di Luigi Della Penna Un classico all’italiana. Descrivere il Derby d’Italia è una delle questioni italiche più complesse e non dobbiamo, non possiamo parlarne solo in chiave sportiva: è una faccenda sociale, intellettuale che divide le oppiacee fazioni. D’altronde, come tanti prima del sottoscritto hanno osservato, questo è il paese dei campanili e delle fazioni e cosa meglio di un rovente, spasmodico Inter-Juventus potrebbe attizzare i mai sopiti istinti polemici. Esiste comunque una parte di appassionati che osserva la luna e non il proprio dito. Una partita può essere decisa da diversi fattori, anche da decisioni arbitrali, ma bisogna accettarle e ripartire, studiando i propri errori e…

  • Calcio italiano

    Fiorentina-Juventus 4-2, 20.10.2013

    Rimonte parte 4 di Luigi Della Penna A Firenze non esiste un derby, la città toscana, patria di grandi uomini del passato e di emozioni calcistiche nel presente, è unita sotto un unico colore, il viola. Fiorentina-Juventus non è una partita qualsiasi, è la partita che tutti attendono e celebrano ogni stagione, coltivando il ricordo delle sfide andate, sperando che il futuro abbia un lieto fine. 20 ottobre 2013, la Fiorentina di Vincenzo Montella è, insieme alla Roma di Rudi Garcia, la realtà più bella del campionato, per gioco espresso abbinato ai risultati. Si Sogna l’Europa e giustamente, quando hai un Giuseppe Rossi finalmente sbocciato: speriamo duri, avranno sperato i…

  • Calcio italiano

    Lecce-Milan 3-4, 23-10-2011- Serie A 2011-2012

    di Luigi Della Penna Rimonte parte 3 Ottobre è uno stato d’animo più che un semplice mese del calendario: l’accorciarsi delle giornate, quei tramonti arancio accompagnati da un filo di vento freddo, quell’arrivederci alla bella stagione, quell’atmosfera preludio dell’inverno, soffice, delicata, lontana dall’isteria da divertimento dell’estate. Tempo di precoci amori calcistici e di verdetti negli sport motoristici. In Italia è mattina e gli appassionati della MotoGp sono sintonizzati da un paio d’ore su Italia 1 e il buon Guido Meda si sta divertendo come sempre e noi con lui da Sepang, Malesia. Ma quella non è una sana mattinata di corse e sorpassi come tante altre perchè il 23/10/2011 sarà…

  • Calcio italiano

    Ramon Diaz, il ‘puntero’ incompreso

    di Alfonso Esposito Di lui a Napoli non serbano un buon ricordo, perché la sua prima esperienza italiana, nel campionato 1982-1983, si è risolta in una solenne bocciatura. Ramon Angel Diaz, da allora, è passato alla storia come ‘il puntero triste’, ma la sua unica colpa è stata quella di accettare una scommessa al buio. Chi, come lui, aveva vinto e brillato al mondiale under 20 in Giappone nel 1979, laureandosi campione e ‘Scarpa d’oro’ con l’Argentina al fianco di Diego Maradona, Beto Barbas, Gabriel Calderon ed Hugo Alves, non poteva sperare che andasse diversamente, visti i nuovi compagni d’avventura. Per carità, massimo rispetto per Claudio Vinazzani ed Antonino Criscimanni,…